”Sono molto molto soddisfatto. E’ andata benissimo. Su mia proposta il Consiglio di indirizzo indica all’unanimita’ al ministro dei Beni culturali, Stephane Lissner come prossimo soprintendente del Teatro San Carlo e auspichiamo anche che sia accolta la sua richiesta di adempiere non solo al ruolo di soprintendente ma anche a quello di direttore artistico”. Lo annuncia il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, lasciando il San Carlo al termine del Consiglio di indirizzo. Lissner e’ attualmente direttore artistico del Teatro dell’Ope’ra di Parigi.Lissner, 66 anni, dunque, ha chiesto di ricoprire a Napoli un doppio ruolo come gia’ ha fatto alla Scala di Milano, di cui e’ stato appunto tra 2005 e 2015 sovrintendente e direttore artistico. Secondo quanto riferisce de Magistris, la sua disponibilita’ e’ immediata e dovrebbe arrivare a Napoli il primo aprile, a scadenza del mandato di Rosanna Purchia. “Per il budget poi vedremo – dice il sindaco – ma non ci sono problemi”. Il cdi ha impiegato circa 20 minuti ad approvare la sua proposta e “siamo certi che da parte del ministro sara’ condivisa. C’erano anche altri nomi piu’ che positivi e ringraziamo tutti per aver manifestato interesse, ma il nome di Lissner e’ stato scelto in armonia. L’ho sentito nel weekend e non vede l’ora di iniziare. Ama Napoli, e’ molto motivato, considera il San Carlo una sfida anche per il suo prestigio mondiale e ne conosciamo e le maestranze. E’ la persona giusta al posto giusto per consolidare la riscossa culturale si Napoli”.
Cronache della Campania@2019

Fonte