ULTIME NOTIZIE

Campania: legge sugli animali, arriva il ‘118 veterinario’

Una legge che dira’ chi fa cosa, individuera’ responsabilita’ degli enti, delle asl, dei proprietari. Non solo, una legge che prevedra’ anche un archivio...

Terra dei Fuochi: a San Leucio convegno su “Ecotossicologia ed effetti sulla salute umana”.

Il prossimo, 13 dicembre, a partire dalle ore 9,15 e fino alle 17 circa, presso il Real Borgo di San Leucio (Caserta), si terrà...

Casamicciola Terme: i carabinieri forestali denunciano bracconiere

I carabinieri della stazione forestale di casamicciola, durante un servizio di prevenzione e contrasto al bracconaggio denominato “bosco sicuro”, hanno denunciato un 54enne per...

Dl sisma, Mirabelli (PD): ‘Provvedimento utile e necessario ma serve uscire da emergenza’

“Stiamo intervenendo sulla ricostruzione dei territori di Marche, Abruzzo, Umbria, Lazio e Ischia, con l’obiettivo di semplificare la ricostruzione, accelerarla, garantirne la qualità e,...

Napoli, Mertens giura amore lungo se non eterno

“Non mi sono mai sentito cosi’ bene, ho 32 anni ma sto meglio di certi ragazzi che ne hanno 25-26. Sto vivendo il miglior momento della mia carriera, segno con una certa facilita’ e gioco abbastanza per sentirmi un titolare. Ho intenzione di andare avanti ancora a lungo”. Dries Mertens assicura ai microfoni dell’emittente belga Rtbf di sentirsi ancora al top nonostante l’eta’ non piu’ giovanissima. Il suo avvio di stagione e’ stato positivo e uno dei prossimi obiettivi e’ raggiungere Maradona a quota 115 gol con la maglia del NAPOLI: al belga ne manca solo uno. “Certo che ci penso, sono gia’ abbastanza fiero di essermi avvicinato a una leggenda come Maradona. L’ho incontrato due volte, abbiamo parlato un po’. Eguagliarlo facendo un gol dei suoi? Perche’ no, ci provero’. Di sicuro non posso segnare con la mano visto che c’e’ la Var”, sorride Mertens, in scadenza a fine stagione. “Vorrei rimanere a NAPOLI ma al momento non posso dire nulla. Sono belga ma ormai mi sento italiano. Se dovessi andare via mi mancherebbero tante cose ma non mi vedo a giocare con un altro club italiano, sarebbe strano, a NAPOLI mi sento a casa. Non mi vedo nemmeno in Cina o in Qatar, spero di giocare a lungo ancora ai piu’ alti livelli”.”Non credo nemmeno di tornare in Belgio – ha aggiunto Mertens – Mi e’ stato detto che sarei perfetto per il calcio spagnolo ma non ho mai ricevuto offerte dalla Spagna e non mi sono mai pentito di aver firmato per il NAPOLI, sono stato felice sin dal primo giorno”.
Cronache della Campania@2019

Fonte

Latest Posts

Campania: legge sugli animali, arriva il ‘118 veterinario’

Una legge che dira’ chi fa cosa, individuera’ responsabilita’ degli enti, delle asl, dei proprietari. Non solo, una legge che prevedra’ anche un archivio...

Terra dei Fuochi: a San Leucio convegno su “Ecotossicologia ed effetti sulla salute umana”.

Il prossimo, 13 dicembre, a partire dalle ore 9,15 e fino alle 17 circa, presso il Real Borgo di San Leucio (Caserta), si terrà...

Casamicciola Terme: i carabinieri forestali denunciano bracconiere

I carabinieri della stazione forestale di casamicciola, durante un servizio di prevenzione e contrasto al bracconaggio denominato “bosco sicuro”, hanno denunciato un 54enne per...

Dl sisma, Mirabelli (PD): ‘Provvedimento utile e necessario ma serve uscire da emergenza’

“Stiamo intervenendo sulla ricostruzione dei territori di Marche, Abruzzo, Umbria, Lazio e Ischia, con l’obiettivo di semplificare la ricostruzione, accelerarla, garantirne la qualità e,...

LE NOTIZIE DEL GIORNO

Per FaziOpenTheater, ‘Il volo della Gabbiana’ a Palazzo Fazio di Capua. Dal 12 al 15 dicembre

Una prima nazionale per il quarto appuntamento di FaziOpenTheater, la rassegna nazionale di teatro, danza e arti performanti organizzata a Capua, presso l’incantevole struttura...

VII edizione di ‘Break Napoli, la notte dell’inclusione’. Domani la conferenza stampa

Domani, mercoledì 11 dicembre alle ore 10.30, nella sala della Giunta di Palazzo San Giacomo, l’Assessore alla Cultura e al Turismo del Comune di...

Prolungata la mostra dedicata al maestro Antonio Notari al Centro Studi Pietro Golia

Dopo la notevole affluenza di pubblico ottenuta alla personale di Antonio Notari presso il Centro Studi Pietro Golia di Napoli, la mostra sarà prolungata...

A Terzigno il primo appuntamento del ‘Club del Libro’ con Antonella Bianco e Francesco Servino

A Terzigno, appassionati di lettura del vesuviano si danno appuntamento per organizzare un club del libro e giovedì 12 dicembre (ore 21), presso il...

Piazza del Plebiscito, fuochi di artificio di notte sotto gli occhi della camionetta dei militari di “Strade Sicure”: vergogna dinanzi la Prefettura e il...

“Ci è stato segnalato un video che mostra l’esplosione di una batteria di fuochi artificiali in piazza del Plebiscito, nella notte tra lunedì e...