Reggia di Caserta: aperti al pubblico gli appartamenti del ‘700

Dopo l’inaugurazione di lunedì 16 settembre della mostra “Da Artemisia a Hackert. Storia di un antiquario collezionista alla Reggia”, organizzata dalla Lampronti Gallery, un’ampia sezione delle sale degli Appartamenti del Settecento tornerà, da oggi, ad accessibile al grande pubblico. Al costo ordinario del biglietto di ingresso sarà quindi possibile ammirare le opere di alcuni degli artisti più rappresentativi del Seicento e del Settecento, nonché il Porto di Salerno di Jakob Philipp Hackert, che completa la serie delle Vedute dei Porti del Regno realizzata per il re Ferdinando IV di Borbone. Riaperte anche le sale della collezione di Hackert e una parte di quelle della Pinacoteca. La Reggia di Caserta ha, inoltre, disposto di ripristinare gli orari di apertura del Teatro di Corte. Il gioiello del monumento vanvitelliano è visitabile, dal venerdì alla domenica, a cura dei volontari del Touring Club. L’ingresso alla Castelluccia sarà possibile, invece, in occasione delle Giornate Europee del Patrimonio previste per il prossimo fine settimana.
Cronache della Campania@2019

Fonte