de Magistris: ‘Massima cooperazione con il Conte bis’

“Il Governo Conte bis tra oggi e domani otterra’ la fiducia nei due rami del Parlamento. Il laboratorio politico napoletano e la citta’ di Napoli, che ho l’onore e l’onere di rappresentare, garantiranno, da subito, la massima cooperazione istituzionale al Governo, come sempre abbiamo fatto, nell’esclusivo interesse pubblico e della collettivita’ che rappresentiamo”. Lo ha dichiarato in un post su Facebook il sindaco di Napoli Luigi de Magistris. “Verificheremo – ha proseguito – spero al piu’ presto, se ci saranno le condizioni, con il Governo e la maggioranza politica che lo sostiene, per iniziare anche un dialogo piu’ ampio che vada oltre la doverosa e ci auguriamo fruttuosa cooperazione istituzionale. Il suicidio politico di Salvini, effetto collaterale imprevisto del suo delirio di onnipotenza, non puo’ essere ascritto a merito del Governo Conte bis. Le tante nefandezze, da ultimo, leggi sicurezza e autonomia differenziata, sono il prodotto del contratto del matrimonio politico tra Di Maio e Salvini, con la responsabilita’ del primo di aver portato Salvini dal 17% al 34%, sino a lambire il 40%, facendolo divenire l’effettivo capo politico del Conte primo. Insomma Di Maio non puo’ essere considerato l’istigatore del suicidio politico di Salvini o quello che ha stracciato il contratto. Sono bastati pochi giorni e Di Maio ha stretto l’accordo politico, il secondo matrimonio, con il partito piu’ avversato, politicamente odiato, dal M5s: il Pd, con Renzi azionista di maggioranza in questo Parlamento. Dal primo, al secondo Matteo. A Natale il Pd, con play maker il secondo Matteo, ritornera’ sotto il 30%”.
Cronache della Campania@2019

Fonte