Un 55enne napoletano, con precedenti e già sottoposto all’obbligo di dimora nel comune di Napoli per tentata truffa aggravata, sostituzione di persona e possesso di documenti di identificazione falsi, è stato nuovamente arrestato dai carabinieri della stazione Parioli di Roma. L’uomo è stato riconosciuto dai militari mentre stava entrando nella sede di un istituto bancario di via Bruno Buozzi. I carabinieri quindi lo hanno seguito e fermato mentre attendeva l’esito della disposizione di un bonifico fatto da un conto corrente intestato a un’azienda partecipata al 100 per cento dal comune di Napoli in favore di alcune persone. L’importo dell’operazione era di 220.000 euro. Per ordinare la transazione, il 55enne aveva esibito un documento d’identità falso, intestato al rappresentante legale dell’azienda partenopea, e un altro documento amministrativo che giustificava l’ingente movimento bancario, anche questo risultato falso. Grazie agli accertamenti e’ emerso anche che l’uomo, già nel mese di agosto scorso, aveva eseguito altre 6 operazioni bancarie simili per un ammontare complessivo di 542.000 euro e sempre nella stessa filiale. Arrestato, e’ stato accompagnato in caserma dove sarà trattenuto in attesa del rito direttissimo.
Cronache della Campania@2019

Fonte