Ritrovato a Roma in stato confusionale il barista napoletano scomparso da tre giorni

E’ stato ritrovato nei pressi della stazione Termini di Roma il 39enne Vincenzo Strino, titolare di un bar della zona di Poggioreale, scomparso da tre giorni. L’uomo non aveva documenti ne effetti personali, solo pochi soldi. Come riporta Cronache di Napoli la moglie Rosa Francione ha spiegato il suo ritrovamento: “‘Vincenzo è stato riconosciuto da un passante in fotografia mentre, in stato confusionale e visibilmente scioccato, si trovava presso la stazione Termini dove aveva passato ali’adiaccio le due ultime notti. Era privo di effetti personali e telefonini “. L’uomo però ha ricordato a memoria il numero di cellulare del suo avvocato, Massimo Capasso, che è stato avvertito dai carabinieri del ritrovamento. Vincenzo non ricorda ancora nulla di cosa gli è accaduto. Ora i  carabinieri stanno cercando di ricostruire cosa gli è accaduto attraverso gli agganci della cella del suo smartphone e attraverso la visione delle immagini delle telecamere di video sorveglianza della stazione Termini e dei dintorni ma anche di quelle di piazza Garibaldi a Napoli dove probabilmente  è salito su un treno diretto nella Capitale. Gli investigatori vogliono capire se era in compagnia di qualcuno. la moglie ha voluto ringraziare i carabinieri per la professionalità messa in campo in una situazione del genere e tutti quanti hanno contribuito all’esito positivo della vicenda.
Cronache della Campania@2019

Fonte