Napoli, medici e infermieri del san Giovanni Bosco avevano già segnalato i pericoli e gli episodi di violenza

Napoli. I medici e gli infermieri del Pronto Soccorso del San Giovanni Bosco, a luglio, consapevoli delle difficoltà in cui operavano e a tutela della loro sicurezza, inoltrarono una nota ufficiale all’allora Commissario Ciro Verdoliva, attuale Direttore Generale nonchè alle varie Direzioni compresa la IVP Security Service, in cui venivano evidenziati, ancora una volta, “i continui episodi di violenza” cui erano soggetti e, nel contempo, richiedevano il rafforzamento della vigilanza con la direzione e trasferimento presso detto presidio di un esperto della sicurezza di grande valore professionale individuato nel leader delle guardie giurate Giuseppe Alviti. La richiesta non ha ricevuto, a tutt’oggi, nessun riscontro tant’è che, alla luce dell’ultimo episodio di violenza salito agli onori della cronaca, non sono in pochi, nel presidio e anche fuori, a chiedersi perchè in merito non sia stato preso alcun tipo di provvedimento anche parziale.
Cronache della Campania@2019

Fonte