Napoli, mascherine protettive gettate nel parcheggio del san Giovanni Bosco e i medici operano senza

Napoli. “Centinaia di maschere protettive sono state accumulate nel parcheggio dell’ospedale San Giovanni Bosco, pronte per essere buttate. Questo accade mentre i medici sono costretti ad operare senza protezioni, per mancanza, anche su un paziente affetto da virus hiv positivo. E’ questo l’oggetto di una gravissima segnalazione che ci è giunta. Una situazione intollerabile che mina la sicurezza del personale sanitario. Una cosa gravissima su cui ci auguriamo venga fatta luce al più presto”. Lo ha dichiarato Francesco Emilio Borrelli, consigliere regionale dei Verdi.
“Chi opera per la nostra salute deve essere tutelato –ha aggiunto Borrelli – e deve avere tutta l’attrezzatura necessaria sempre a disposizione per svolgere al meglio il proprio compito. Appena ho ricevuto la segnalazione ho inviato una nota al nuovo direttore sanitario dell’Asl Napoli 1 per avere spiegazioni sulla vicenda. In attesa di risposta, mi auguro che si indaghi su quanto accaduto e vengano a galla le eventuali responsabilità”.
Cronache della Campania@2019

Fonte