Pozzuoli, torna a circolare la linea P9 del Ctp per il rione Solfatara

A Pozzuoli ed in tutta l’Area Flegrea i trasporti continuano ad essere una problematica gravosa e più che mai aperta. In questi anni, tagli ai finanziamenti e pessime gestioni delle varie aziende operanti sul territorio hanno prodotto un servizio molto spesso scadente. A farne le spese i cittadini, pendolari e turisti, che non di rado si sono visti costretti a ricorrere a mezzi di trasporto privati o a rinunciare agli spostamenti.
A creare disagi è stata ancora una volta la linea P9 della CTP, che dalla parte bassa della città dovrebbe giungere fin sopra il Rione Solfatara. Il condizionale è d’obbligo perché più volte nel corso degli ultimi anni il servizio è stato parzialmente sospeso. A causa di problemi tecnici ai minibus, gli unici in grado di affrontare la stretta salita che porta al Rione, le corse sono state limitate allo spiazzale antistante il vulcano Solfatara, tagliando fuori così i residenti del quartiere. Da alcuni mesi il problema si è riproposto ma, grazie all’interlocuzione tra i Consiglieri Comunali del M5S ed i responsabili CTP, il P9 ritornerà presto a percorrere il tragitto previsto nel contratto.
Soddisfatti i due Consiglieri pentastellati, Antonio Caso e Domenico Critelli, che hanno dichiarato: «Siamo contenti di aver dato una risposta ai tanti cittadini del Rione Solfatara, soprattutto anziani, che si sentivano, a giusta ragione, isolati dal resto della città. Ringraziamo l’architetto Sirigatti della CTP per la disponibilità e la celerità della risposta. Risolti i problemi con le procedure di manutenzione, il “pollicino” è stato già inviato in riparazione e ci è stato garantito che entro circa due settimane tornerà in strada, percorrendo l’intera tratta. Ci auguriamo che tali episodi non si verifichino più in futuro».
I due “grillini” hanno infine aggiunto: «Il trasporto urbano ha un ruolo fondamentale nella realizzazione degli obiettivi di crescita sostenibile, coesione sociale e competitività economica del nostro territorio. Ancora oggi, purtroppo, il servizio non è all’altezza delle necessità. E’ prioritario, dunque, impegnarsi a fondo per attuare politiche di mobilità sostenibili e integrate, in grado di rispondere alle esigenze di cittadini e turisti. Per fare ciò è assolutamente indispensabile avere un trasporto pubblico accessibile, affidabile, efficiente e sicuro.»
Cronache della Campania@2019

Fonte