Donna morta a Napoli in attesa di un posto in ospedale, Salvini: “Senza parole”. Borrelli: “Fatto molto grave”

Il ministro dell’Interno, Matteo Salvini, commenta su Twitter il caso della donna di Napoli, morta dopo dieci ore di attesa, al San Giovanni Bosco, per trovare posto in un altro ospedale del capoluogo campano. “Senza parole, non si può morire cosi’”, scrive il leader della Lega. Il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli chiede che vengano accertate le responsabilità: “Abbiamo contattato il commissario dell’Asl Napoli 1 Verdoliva per richiedere l’apertura di un’inchiesta interna circa la morte di una donna a causa di un blocco urinario dopo una lunga attesa all’ospedale San Giovanni Bosco. Verdoliva ci ha risposto che l’inchiesta è stata già avviata. Riteniamo che si tratti di un’operazione necessaria che servirà a chiarificare una vicenda che va analizzata in ogni aspetto”. Ha detto Borrelli, membro della commissione Sanità. “Qualora le risultanze dell’inchiesta dovessero confermare le notizie che sono emerse saremmo di fronte ad alcuni aspetti molto gravi, in primis l’indisponibilità di un termometro all’interno di una struttura ospedaliera. C’è da chiarire, inoltre, come sia stato possibile che la donna abbia dovuto attendere così a lungo nonostante la febbre alta e il blocco urinario. L’inchiesta servirà ad appurare ogni responsabilità ed a sanzionare eventuali negligenze”.Cronache della Campania@2018