Connect with us


Politica

Napoli, al via progetto contro dispersione scolastica

Published

on

In Campania, secondo il rapporto sul benessere equo e sostenibile 2018 (BES), curato da Istat, il 19% degli iscritti a scuola lascia prematuramente gli studi. Solo il 52% arriva al diploma, contro una media nazionale del 60% e il 36% dei giovani campani non lavora e non studia. Parte da questi dati l’impegno di Traparentesi Onlus che ha lanciato oggi il progetto “Caterina”, che mira a contrastare le marginalita’ sociali, prevenire la fuoriuscita precoce dal sistema formativo, promuovendo nell’arco di tre anni una serie di attivita’ scolastiche e non, capaci di aiutare e rafforzare le abilita’ dei giovani studenti piu’ fragili. Il progetto impieghera’ 600 mila euro per coinvolgere piu’ di 170 minori in condizione di vulnerabilita’ socio-economica e relazionale, sia italiani che di origine straniera, dai 5 ai 14 anni, residenti nella II, III e IV Municipalita’ di Napoli e aiutera’ anche gli adulti non scolarizzati a riprendere gli studi o a professionalizzarsi. “Il Progetto Caterina – spiega Luigi Salerno presidente della onlus – e’ stato finanziato dall’impresa sociale Con i bambini nell’ambito del nuovo fondo di contrasto alla poverta’ educativa voluto dal governo, dal terzo settore e dalle fondazioni di origine bancaria. Ci consentira’ insieme a tutti i partner di realizzare un progetto integrato fra la componente scuola ed extrascuola del territorio, coinvolgendo gli istituti scolastici e una vasta rete di associazioni, centri di ricerca, enti di formazione. Interverremo sulla parte piu’ antica della citta’, dai Quartieri Spagnoli a Forcella, dal Rione Sanita’ al Centro storico, che scontano ancora una condizione di periferia e di assenza di diritti civili e sociali”. I laboratori coinvolgeranno diversi soggetti, tra cui il Mann che ha ospitato il lancio dell’iniziativa: “Organizzare al l’anteprima del progetto Caterina – ha spiegato il direttore del Museo Archeologico Paolo Giulierini – significa sancire l’impegno che dedichiamo, come Museo e grazie all’attivita’ dei nostri Servizi Educativi, a valorizzare le energie culturali delle generazioni piu’ giovani”. Il progetto, spiega ancora Salerno, “coinvolge non solo bambini che non vanno a scuola, ma anche ragazzi che vanno a scuola ma hanno difficolta’ formative e relazionali. Gli oltre 60 laboratori formativi riguardano sport, musica, discipline scientifiche o matematiche in orario curriculare. Gestiremo anche servizi di supporto con un centro polifunzionale di Traperantesi Onlus all’interno dell’Istituto Froebeliano di via Stella e una scuola di formazione musicale gestita dall’orchestra sinfonica dei Quartieri Spagnoli”. Francesco Chirico, presidente della II Municipalita’ di Napoli, ricords: “Ci sono forti livelli di dispersione scolastica soprattutto in alcune aree del territorio, come Forcella e la zona del Mercato, e, in modo ridotto, anche ai quartieri spagnoli. Parliamo di centinaia di ragazzi che lasciano la scuola nell’eta’ dell’obbligo”. “C’e’ l’azione dei servizi sociali – spiega Chirico – ma sul tema servirebbe un passo piu’ spedito rispetto alla normativa. La segnalazione dalla scuola ai servizi sociali arriva forse quando e’ troppo tardi, dopo 10-15 assenze consecutive. Credo che un insegnante che conosce quali sono i ragazzi difficili dovrebbe allertare subito servizi sociali perche’ se smettono di andare a scuola questi ragazzi non faranno una bella fine”. “Questa iniziativa – spiega il presidente della III Municipalita’ Ivo Poggiani – e’ una delle tante azioni che il territorio autonomamente sta mettendo in campo per contrastare la dispersione scolastica. Ricordo anche il progetto Piter che e’ a bando, poi c’e’ la parte della Regione sulla formazione. Queste azioni servono soprattutto per aprire i luoghi, far sentire questi luoghi culturali e le strutture scolastiche ai bambini come luoghi propri. Nella II Municipalita’, in particolare, il quartiere Stella ha una delle percentuali di dispersione piu’ alte d’Italia e ci stiamo lavorando a fondo insieme alla Prefettura. E’ una vera emergenza del territorio”.
Cronache della Campania@2018

Continue Reading

Politica

Legalità e criminalità, il Comune di Napoli parte civile in tre processi

Published

on

Napoli. La giunta comunale di Napoli ha approvato, a firma dell’assessore all’avvocatura Monica Buonanno tre costituzioni di parte civile nel procedimento penale pendente innanzi al tribunale di Napoli rispettivamente per una falsa attestazione in servizio per alcuni dipendenti della Napoli Servizi, per un tentato omicidio e per abusi edilizi e lottizzazione abusiva. Tutti i reati sono inseriti nella delibera di giunta numero 321 del 9maggio 2013 nella quale si precisano gli indirizzi per la costituzione di parte civile dell’amministrazione comunale nei procedimenti penali.
Cronache della Campania@2018

Continue Reading

Politica

Migranti, De Magistris firma il protocollo di tutela dei minori non accompagnati

Published

on

Il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, accompagnato dall’assessore alle Politiche sociali, Roberta Gaeta, ha firmato questa mattina in prefettura un protocollo d’intesa per l’avvio di una rete territoriale stabile che abbia la finalità di realizzare un sistema integrato e sinergico di massima tutela e protezione dei minori stranieri non accompagnati (Msna). Obiettivo del protocollo è tutelare i minori non accompagnati superando ostacoli amministrativi e procedurali che rallentino la realizzazione di un sistema di accoglienza continuativo di cui questi ragazzi hanno diritto, agendo nell’ottica del superiore interesse del minore. Il Comune di Napoli si impegna, infatti, a garantire l’integrazione del minore nel contesto socio ambientale promuovendo la cultura della tutela, dell’affido e dell’adozione e a gestire gli eventuali progetti predisposti nelle forme più rispondenti ai bisogni specifici di ogni minore. I firmatari del protocollo sono: la prefettura di Napoli, il tribunale per i Minorenni di Napoli, la procura della Repubblica presso il tribunale per i Minorenni di Napoli, la questura di Napoli, il Garante per l’infanzia e l’adolescenza della Regione Campania, la Città metropolitana di Napoli, il Comune di Napoli, l’Ufficio scolastico regionale per la Campania, le Aziende sanitarie locali Napoli 1 Centro, Napoli 2 Nord, Napoli 3 Sud, l’Aorn Santobono – Pausillipon, la Commissione territoriale per il riconoscimento della protezione internazionale di Salerno – Sezioni I e II di Napoli.
Cronache della Campania@2018

Continue Reading

Politica

Cgil Napoli: eletta la segreteria della Camera del Lavoro

Published

on

E’ stata eletta oggi l’assemblea generale della Camera del lavoro per quanto riguarda la metropolitana di Napoli, alla presenza del segretario generale della Cgil Campania, Nicola Ricci.
Ad affiancare il segretario generale Walter Schiavella, riconfermato alla guida della struttura nel recente congresso, saranno Rosalba Cenerelli, Cinzia Massa, Giuseppe Metitiero e Raffaele Paudice. Rosalba Cenerelli, nata a Napoli il 23 giugno 1960, inizia il proprio percorso lavorativo, quale vincitrice di concorso pubblico, nelle ferrovie dello Stato, attualmente Trenitalia, nel luglio del 1984, inizialmente come conduttore e successivamente come capotreno/caposervizio treno; qualifica che tutt’ora ricopre. Da subito si iscrive alla Filt Cgil. Nel 1995 viene eletta RSU del personale viaggiante di Napoli. Nel 2002 viene eletta segretario regionale nella Filt Cgil Campania e riconfermata nella carica nel 2006. Nel 2010 viene eletta segretaria provinciale nella Camera del lavoro di Napoli. Nel febbraio del 2014 viene eletta segretario generale della Filt CGIL di Napoli ed entra a far parte della segreteria regionale della categoria. Viene riconfermata nella carica nell’ottobre del 2018. Cinzia Massa, classe ’65, laurea in Scienze Politiche, ha lavorato per molti anni e con diverse responsabilita’ per Associazione Smile, Agenzia di Formazione Nazionale promossa dalla Cgil, coprendo anche il ruolo di responsabile Sistema Qualita’. Nel 2011 e’ chiamata in Flai Cgil Nazionale per coordinare il progetto “Stop al Caporalato” in Campania. Dallo stesso anno ha inizio la sua attivita’ in categoria, prima come responsabile immigrati, poi nel dipartimento organizzazione della Flai Cgil Campania e successivamente come componente della segreteria della Flai Cgil di Napoli. Nel corso della sua attivita’ e’ stata coideatrice dell’Osservatorio Placido Rizzotto della Flai Cgil Nazionale, di cui e’ a tutt’oggi componente del Comitato Tecnico Scientifico. E’ tra le autrici del Rapporto Annuale “Agromafia e caporalato”. Fa parte del coordinamento nazionale Cgil sulla legalita’. E’ coautrice di diversi libri tra cui “Rione Sanita’, storie di ordinario coraggio e straordinaria umanita’” ed. Ediesse. Il 6 luglio 2017 viene eletta nella segreteria della Cgil Napoli. Giuseppe Metitiero, nato a Napoli nel 1974, laureato in Scienze Politiche all’Universita’ Federico II di Napoli, ha iniziato la sua esperienza sindacale nel 2004 come delegato di un’azienda della distribuzione cooperativa ed e’ entrato nella segreteria provinciale della Filcams di Napoli nel 2005. Due anni dopo e’ eletto segretario generale della Filcams di Napoli e componente della segreteria regionale Filcams Campania, ruolo ricoperto fino al settembre 2014, quando passa nell’apparato politico della Camera del Lavoro metropolitana di Napoli, occupandosi di Mercato del Lavoro e Contrattazione. Il 6 luglio 2017 viene eletto nella segreteria della Camera del lavoro metropolitana di Napoli. Raffaele Paudice, nato a Napoli nel marzo 1975, laureato nel 1999 in Scienze Politiche con tesi di laurea in Storia del pensiero politico medioevale. Ha cominciato a collaborare con Nidil nel 2002 quando era ricercatore con contratto a progetto al Formez, dove si occupava di relazioni euromediterranee. Dal 2005 segretario generale di Napoli della Nidil, per la quale ha svolto anche il ruolo di consigliere di amministrazione nell’ente bilaterale Ebitemp. Nel 2010 in segreteria FILCTEM Napoli. Dal 2016 coordinatore regionale FILCTEM Campania. Inoltre per la Cgil ha fatto parte del comitato provinciale INPS e dal 2017 e’ vicepresidente dell’OBR Campania. Svolge inoltre il ruolo di consigliere del comitato di gestione presso Ebac Campania e membro dell’assemblea Fsba nazionale.
Cronache della Campania@2018

Continue Reading

Articoli più letti

Questo è il sito web dedicato alla Cronaca di Napoli della testata giornalistica Cronachedellacampania.it Registrazione al Tribunale Torre Annunziata n.1301/2016 Registro Stampa n. 7. I contenuti,le immagini e i video appartengono ai rispettivi proprietari eccetto dove specificato diversamente.