Morta in ospedale, gli esami sul feto saranno noti tra 80 giorni

Napoli. E’ stato effettuato l’esame sul feto che portava in grembo Anna Siena, la donna di 36 anni deceduta lo scorso 18 gennaio nell’ospedale Vecchio Pellegrini di Napoli dal quale era stata dimessa per una lombosciatalgia tre giorni prima.
I risultati dell’esame eseguito sui campioni prelevati dal feto saranno consegnati tra 80 giorni. Anna Siena, si è scoperto dopo la morte, era incinta. Ma il feto di circa 30 settimane per cause ancora da chiarire è morto. Di questo non si sono accorti i medici che l’hanno avuta in cura nei giorni in cui è stata male, infatti, l”esistenza del feto è emersa solo dall’autopsia dello scorso primo febbraio, nel Policlinico federiciano. Gli inquirenti, al di là delle presunte responsabilità mediche, peraltro in corso di accertamento, stanno anche cercando di verificare se Anna avesse realmente avuto una gravidanza criptica. La donna, infatti, durante i controlli al pronto soccorso dove si era recata in preda ai dolori, non ha mai riferito ai sanitari di essere incinta.
Cronache della Campania@2018