Giustizia: elezioni avvocati Napoli, verso soluzione stallo

Martedi’ prossimo il Consiglio dell’Ordine degli avvocati di Napoli si riunira’ per eleggere il presidente, i due vice presidenti, il tesoriere e il segretario. E’ la svolta dopo uno stallo che va avanti dal 2 febbraio, da quando c’e’ stata la proclamazione dei 25 consiglieri eletti, il piu’ votato dei quali risulta essere Antonio Tafuri, che con la sua lista ha portato altri indici componenti in consiglio. E’ stato il consigliere anziano Antonio Fiore a convocare il Consiglio ma non senza polemiche in quanto venerdi’ aveva ricevuto una lettera firmata da 14 candidati, quindi la maggioranza, con la quale si invitava Fiore a procedere rapidamente. “Preso atto che la proclamazione e’ avvenuta il 2 febbraio e l’attivita’ del consiglio e’ sospesa dal 22 gennaio e che il consiglio dell’Ordine ha in via esclusiva la rappresentanza istituzionale dell’avvocatura a livello locale e promuove i rapporti con le istituzioni e le pubbliche amministrazioni – c’era scritto nell’atto inviato alla segreteria dell’Ordine – che il protrarsi dello stato di quiescenza e inattivita’ del Consiglio oltre la prossima settimana comporterebbe un vulnus gravissimo per l’avvocatura. L’omesso svolgimento dei compiti del Consiglio puo’ essere fonte di danni ingenti e potenzialmente irreparabili per gli iscritti. Che per prassi consolidata la seduta di insediamento e’ convocata entro la seconda settimana successiva alla proclamazione degli eletti, cosi’ come avvenuto anche nella precedente consiliatura. Convocazione urgente del consiglio entro e non oltre la prossima settimana”. Questo pomeriggio la decisione di convocare il consiglio. Per eleggere il presidente tra i consiglieri c’e’ bisogno della maggioranza assoluta dei componenti del consiglio.
Cronache della Campania@2018