Connect with us


Quartieri

Aggredito con mazza da baseball consigliere della Municipalità che si batte contro la centrale Terna alla Loggetta

Published

on

Maurizio Molinaro, consigliere di Dema della Decima Municipalità di Napoli (Fuorigrotta-Bagnoli) è stato vittima ieri sera di una violenta aggressione a colpi di mazza da baseball nell’androne del palazzo alla Loggetta dove abita con la famiglia. A denunciarlo è, in una nota, il movimento politico Dema, fondato dal sindaco di Napoli Luigi de Magistris. “Sconosciuta – si legge nella nota – l’identità dell’aggressore, che ha sferrato non uno ma diversi colpi tutti indirizzati alla testa del consigliere. Cinque i punti di sutura sulla fronte e numerose le ferite lacero-contuse che sono state diagnosticate dai sanitari dell’ospedale San Paolo, dove Molinaro è stato ricoverato subito dopo il pestaggio”. Il consigliere della lista Dema ha ricostruito con i Carabinieri giunti in ospedale la dinamica dei fatti e ha sporto denuncia contro ignoti. “Siamo sconvolti e abbiamo paura – dichiara Maurizio Molinaro – la dinamica dell’aggressione è inquietante, perché sono stato aggredito con una violenza inaudita, a casa mia, mentre ero in compagnia di mia moglie”. Molinaro ha raccontato di essere tornato a casa intorno alle 20 in quanto allertato da una delle sue tre figlie. Un uomo, forse l’aggressore, giunto nell’androne del palazzo dove vive il consigliere, ha iniziato ad inveire e lanciare improperi contro Molinaro. L’esponente di Dema, poco prima di precipitarsi a casa sua, stava discutendo nella sede della Decima Municipalità con alcuni esponenti del Comitato “No Centrale Elettrica”, che si battono per scongiurare la realizzazione di una nuova centrale elettrica della Terna. “Io non ho visto il mio aggressore – spiega Molinaro – perché dopo il primo colpo ho perso gli occhiali e poi ho iniziato a sanguinare copiosamente. In questi giorni ho discusso a lungo con i rappresentanti del Comitato No Centrale Elettrica. Sono stato sempre al loro fianco, perché io vivo alla Loggetta ed è qui, in questo quartiere, che stanno crescendo i miei figli. Non abbiamo nessun interesse nella realizzazione di questa infrastruttura, in una zona già martoriata dal punto di vista ambientale. Vorrei però ribadire un concetto chiaro: io credo che questa battaglia va condotta nel solco delle istituzioni democratiche. Il supporto della cittadinanza locale è fondamentale, ma questa è una battaglia che va condotta senza improvvisazioni o speculazioni politiche”. Secondo Molinaro “c’è chi soffia sul fuoco e sulla disperazione della gente, e imputa a noi consiglieri di municipalità un comportamento negligente. Così non è: ci siamo schierati sin dal primo momento contro la centrale elettrica e continueremo a farlo perché i primi a volere un futuro diverso per la Loggetta siamo noi”.

Continue Reading

Quartieri

Napoli, ristoratore aveva reagito alla rapina, picchiato e accoltellato: preso uno dei banditi

Published

on

Napoli. Gli agenti della VI Sezione Criminalità Diffusa della Squadra Mobile hanno eseguito un’Ordinanza di Custodia Cautelare agli arresti domiciliari emessa dall’Ufficio del GIP del Tribunale di Napoli nei confronti di Antonio Macor, di 34 anni. Nella notte di settembre del 2017 a Piazza Carità una Volante aveva notato una persona sanguinante al volto, che poco prima era stata vittima di una tentata rapina. In particolare due uomini armati si erano avvicinati in sella ad uno scooter alla vittima tentando di rapinarla dell’incasso del suo ristorante. Alla sua reazione, l’uomo veniva colpito ripetutamente alla testa con il calcio della pistola e con un coltelo al polpaccio della gamba destra. Le immediate indagini degli agenti della Squadra Mobile, sostenute in particolar modo dall’analisi delle immagini del sistema di videosorveglianza, hanno consentito all’Autorità Giudiziaria di emettere il provvedimento restrittivo che è stato notificato al napoletano. Macor è indagato per i reati in concorso di tentata rapina, lesioni aggravate, detenzione illegale di armi.
Cronache della Campania@2018

Continue Reading

Quartieri

Barra. La compagnia teatrale ‘Facimmece na risata’ per il quartiere e per il sociale. Spettacolo di beneficenza a maggio prossimo

Published

on

Nel maggio del 2012, nella periferia est di Napoli, nasce la compagnia teatrale “Facimmece Na risata” che, per volontà di Giuseppe Ferraro, mette insieme un gruppo di ragazzi co la passione per il teatro e crea a Barra (via Egidio Velotti 20), una realtà che da sette anni opera sul territorio e tramuta in bellezza la realtà barrese, una realtà non facile da vivere soprattutto per i più giovani. La compagia è composta da ragazzi dai 16 ai 27 anni e ha due parole d’ordine che sono diventate un must: “sociale” e “quartiere”. Queste due parole insieme permettono alla compagnia, attraverso le rappresentazioni teatrali, di aiutare le parrochhie e le associazioni del quartiere.
Al momento in pentola bolle il prossimo lavoro, “Nemmeno pe’ tutto l’oro e stu munno”: spettacolo in due atti scritto, diretto e recitato da Giuseppe Ferraro con Mario Capaccio, Simona Terracciano, Simone Maddaluno, Marco Maddaluno, Nicola Coppola, Raffaele Improta e Alessia Rea. Andrà in scena a maggio al teatro Grimalddi di via Stigliola e prossimamente saranno note anche le date.
L’intero incasso sarà devoluto alla parrocchia Maria Santissima di Caravaggio, guidata da padre Enzo Gallesi, che ha subito un grave danno al tetto.
Cronache della Campania@2018

Continue Reading

Quartieri

Napoli concorre per la legalità, maratona tutta particolare

Published

on

Venerdi’ 22 febbraio alle ore 11.00 nella sala conferenze dell’Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili di Napoli, si terra’ la conferenza stampa di presentazione del primo trofeo “Napoli conCorre per la legalita’” che si svolgera’ nell’ambito di Napoli City half marathon. L’iniziativa e’ stata promossa dal gen. Virgilio Pomponi, comandante regionale della Guardia di Finanza della Campania, da Vincenzo Moretta, numero uno dell’Odcec di Napoli, da Vincenzo Schiavo, presidente della Confesercenti di Napoli e da Carlo Cabalbo, presidente di Napoli Running. All’incontro interverranno, tra gli altri, il consigliere delegato alle attivita’ sportive, Arcangelo Sessa e la presidente della Commissione Sport, Marilena Nasti. Il ricavato della distribuzione delle maglie andra’ alla Onlus “La casa di Tonia”, struttura di accoglienza per giovani mamme con i loro bambini, progetto curato e fortemente voluto dall’arciverscovo di Napoli, cardinale Crescenzio Sepe. La tre giorni comincera’ venerdi’ 22 febbraio con l’apertura dello Sport Expo alla Mostra d’Oltremare. Il 23 febbraio sara’ la volta della Family Run&Friends, una passeggiata di 2.5 km non competitiva tra i viali della Mostra e di Edenlandia aperta a bambini e famiglie. Il 24 febbraio alle ore 9,00 la partenza della Napoli City Half Marathon e della staffetta Twingo da viale Kennedy con arrivo alla Mostra d’Oltremare. L’evento complessivamente coinvolgera’ 9mila persone, 7.500 iscritti alla mezza maratona e 1.500 alla Family, con una previsione di 20mila presenze in Mostra. Quaranta le nazioni rappresentate con oltre la meta’ dei runner provenienti da fuori regione e mille atleti stranieri.
Cronache della Campania@2018

Continue Reading

Articoli più letti

Questo è il sito web dedicato alla Cronaca di Napoli della testata giornalistica Cronachedellacampania.it Registrazione al Tribunale Torre Annunziata n.1301/2016 Registro Stampa n. 7. I contenuti,le immagini e i video appartengono ai rispettivi proprietari eccetto dove specificato diversamente.